Chi siamo   |   La rete   |   Associati   |   Organizzazione   |   Curriculum   |   Partner   |   Esperti   |   Albo Fornitori   |   Sedi

 
  Home Statuto Servizi Tavoli di Progettazione Progetti Pubblicazioni Seminari Stage Amministrazione Trasparente  
 
Area Download
L'area download è riservata agli associati Tecla; vi troverai lo Statuto, i documenti necessari per l'adesione e le note di Approfondimento Tecla Bruxelles.

Per accedere è necessario aver effettuato la registrazione al servizio.

username:


password:

Pubblicazione

IFEL TECLA - #CampusEurope
Ladder Project

Al via il Progetto GreenFEST: iniziativa dal respiro europeo per rendere sostenibili gli eventi culturali

A GreenFEST, oltre all'Associazione TECLA, partecipano Anci Lombardia in qualità di capofila, i Comune di Bergamo, Cremona e Fano, la Fondazione Ecosistemi, Federculture, l'Associazione Culturale Time n’Jazz e il Consorzio Villa Reale e Parco di Monza

 

Al via il progetto GreenFEST – Green Festivals and Events through Sustainable Tenders, che vede Anci Lombardia, quale Ente capofila, guidare un gruppo di attori in un'iniziativa sostenuta dal programma Life dell'Unione Europea.
Egidio Longoni di Anci Lombardia, Project manager dell'iniziativa, ha spiegato il focus dell'iniziativa che "vuole trasferire le buone pratiche esistenti in Italia di Green Public Procurement nel settore delle attività culturali alle amministrazioni pubbliche e operatori privati del settore della cultura".

A GreenFEST, oltre ad Anci Lombardia, partecipano i Comune di Bergamo, Cremona e Fano, la Fondazione Ecosistemi, Federculture, l'Associazione TECLA, l'Associazione Culturale Time n’Jazz e il Consorzio Villa Reale e Parco di Monza.

Il perché del focus sugli acquisti verdi in ambito culturale è stato spiegato da Alessandra Buteradi Tecla, che ha sottolineato come "non esistono criteri comuni Europei per promuovere il Green Pubblic Procurement in ambito culturale", inoltre "in Italia questa area di attività non fa parte delle 11 categorie di prodotto per i quali sono definiti criteri ambientali minimi per avvicinarsi a gare". Esistono però delle esperienze che possono essere standardizzate e diffuse. E il progetto GreenFEST si muoverà su questo solco per mettere le esperienze a fattore comune e diffonderle a livello locale.
Silvano Falocco, della fondazione Ecosistemi, è entrato nel merito delle attività considerando che il progetto procederà definendo il campo di intervento, consultando gli stakeholders e il mercato per definire dei criteri ambientali minimi e dei metodi di verifica della loro applicazione. Tali criteri saranno trasferiti ai Comuni attraverso la formazione al fine di portare alla pubblicazione bandi e regolamenti verdi.

Diverse le aspettative dei presenti, per Claudio Bocci di Federculture "il progetto é strategico per fornire tools ai nostri associati", perché molta è la sensibilità sul tema, come dicono Emanuele Cosamo e Giannella Demuro di Time n'Jazz, che si sono "posti il problema della sostenibilità ambientale", allo stesso modo di Ivan Antognozzi del Comune di Fano, città che ospita "eventi come il carnevale di Fano, fortemente impattanti". Manuela Armati del comune di Bergamo pensa invece già all'applicazione pratica "di questo tipo di progetto alle iniziative di Bergamo scienza". Per riuscire in questa sfida, sarà però "importante coinvolgere l'ufficio acquisti" come ha indicato Daniele Gigni del comune di Cremona. (LS)


Fonte: Anci Lombardia, 25 ottobre 2017

« indietro

TG WEB
"EUROPPORTUNITA"

Tecla Video
Notizie dall'E.. »

Banca dati progetti europei

Tecla News

Tecla News

Tecla News

Scadenzario Bandi Comunitari

Lettera d'allerta

Documenti associativi

Bandi News

In breve dall'Europa

Eventi

Attuare con successo la strategia Europa 2020


High Quality Italy | Alta qualità certificata e garantita